• Piante

Come piantare la clematide su una pergola?

In origine, le pergole erano progettate per farvi crescere piante rampicanti. Piantumare il tetto di una pergola aggiunge un tocco decorativo e profumato al giardino. La clematide, con i suoi grappoli di fiori colorati e il profumo di fiori d’arancio e vaniglia, è particolarmente apprezzata. Ecco i nostri consigli per riuscire a coltivare una clematide su una pergola.

Che cos’è una clematide per pergola?

La clematide è una delle piante rampicanti più popolari. E a ragione! Esistono vari tipi diversi di clematidi sempreverdi. Ci sono piante con fiori piccoli (da 3 a 7 cm), fiori grandi (da 10 a 20 cm), alcune a forma di campana, altre a forma di stella. Per quanto riguarda i colori, tra rosa, viola, nero, bianco, rosso e blu, hai solo l’imbarazzo della scelta!

Questa incantevole pianta rampicante può essere volubile, ma se piantata e curata nel modo corretto, decorerà la tua pergola a meraviglia. Inoltre, poiché questa pianta perenne tollera molto bene i capricci del clima, è abbastanza facile da curare e si caratterizza per una rapida crescita. 

Naturalmente, come per molte piante rampicanti, la clematide è disponibile in diverse varietà. Per una pergola, scegli una varietà piuttosto vigorosa, che ti permetta di coprire rapidamente il tuo angolo relax outdoor. Come per le rose rampicanti, vi sono clematidi rimontanti e non rimontanti. Quelle rimontanti fioriscono più volte l’anno, le altre solo una volta e vengono potate subito dopo la fioritura.

Piantare una clematide su una pergola

Pensi sia difficile coltivare una clematide? L’importante è piantarla nel posto giusto al momento giusto!

Puoi scegliere se piantarla in terra o in un vaso, dato che fiorirà in entrambi i casi. Tuttavia, la qualità del suolo e la sua esposizione sono essenziali per evitarle malattie. Scegli un luogo soleggiato. È preferibile un’esposizione a sud o a ovest. Tuttavia, la clematide ha bisogno di avere le radici all’ombra. In caso di temperature elevate, è possibile collocare una tegola alla sua base. Anche piantarla vicino a un piccolo arbusto o una siepe le fornirà l’ombra necessaria. 

Per quanto riguarda il terreno, alle clematidi piace fresco e ben drenato. Un suolo ricco ottenuto con terreno di riempimento con aggiunta di terriccio o terreno di brughiera le fornirà tutti gli ingredienti di cui ha bisogno per prosperare. Evita di piantare la clematide in un terreno troppo argilloso. Argilla e creta le sono nemiche. Se questo è il caso del tuo terreno, è preferibile piantarla in un vaso. 

Quando piantare la clematide su una pergola?

Le clematidi sono coltivate in contenitori. Pertanto, si può dire che nessun periodo è più favorevole di un altro per piantarle. Tuttavia, essendo delicate, è preferibile metterle a dimora da settembre ad aprile, evitando il periodo delle gelate.

Come piantare la clematide?

Hai tutti gli elementi a disposizione e sei pronto a piantare la tua clematide? 

Ecco alcune istruzioni per piantare correttamente la tua pianta rampicante, per assicurarti che fiorisca e si sviluppi correttamente:

  • Scavare la buca da 20 a 30 cm da un pilastro della pergola; 
  • la buca dovrebbe essere profonda da 50 a 60 cm e larga il doppio della zolla;
  • Immergi la zolla della clematide fino a quando non sono più presenti bolle;
  • assicura un buon drenaggio mettendo della ghiaia sul fondo della buca;
  • quando la clematide è ben inumidita, rimuovila con attenzione;
  • installala in un angolo, inclinata verso il suo supporto, aiutandola, se necessario, con un paletto;
  • non interrare gli steli a più di 10 cm di profondità, in quanto ciò potrebbe ritardare a lungo la fioritura;
  • una volta che tua pianta perenne è nel terreno, aggiungi una miscela di terriccio e terra da giardino e comprimi leggermente;
  • puoi formare una conca per l’annaffiatura intorno alla pianta;
  • annaffia leggermente. Le clematidi (come molte piante rampicanti) non amano l’eccesso di acqua;
  • coprire la radice con una tegola o una tavola.

Prendersi cura delle clematidi su una pergola

Più la tua clematide è piantata correttamente, più facile sarà la sua manutenzione. Ogni anno, usa un concime adatto o del compost che mescolerai nel terreno con una leggera vangatura. Affinché il terreno resti fresco, è possibile pacciamarlo. 

Una volta che i fiori sono appassiti, pota i rami per fare in modo che la fioritura della clematide sia ancora più bella!

Per quanto riguarda le malattie, quella più frequentemente riscontrata è la malattia fungina Ascochyta Clematidina. Si tratta di un fungo capace di far seccare improvvisamente la clematide. Tuttavia, se è stato usato un terriccio ricco e sano durante al momento della messa a dimora, e sono state rispettate le esigenze della pianta, è possibile evitare questo problema!

Ricordati anche di proteggere la clematide durante l’inverno. Per farlo, usa una copertura invernale e avvolgila intorno alla pianta fino a un’altezza di 50 cm. 

Lo sapevi? Una quantità eccessiva di concime favorisce la crescita delle foglie a spese dei fiori. 

Piante rampicanti da abbinare alle clematidi

Molte piante rampicanti si adattano perfettamente a una pergola. La combinazione di specie diverse permette loro di fiorire e la moltiplicazione dei colori e delle forme ha un effetto particolarmente decorativo. 

Nel top delle piante rampicanti per pergola troviamo: 

  • la rosa rampicante, che può essere rimontante o non rimontante. Ne esistono di diverse varietà;
  • Il glicine, che fiorisce nello stesso periodo della clematide;
  • l’ortensia rampicante è un bel tappeto e il colore bianco dei suoi fiori mette in risalto la clematide;
  • la vite del Canada è una delle piante ornamentali più utilizzate;
  • il gelsomino, il cui colore giallo si fonde divinamente con tutti i colori della clematide;
  • il luppolo dorato, che fiorisce a fine estate;
  • e, naturalmente, la combinazione di diverse specie di clematidi crea un’armonia naturale.

Ora sai come rendere più verde la tua pergola con le clematidi. Non richiedono grandi cure. Il segreto sta  nella messa a dimora e nell’esposizione.